Live Sicilia

FORMAZIONE

Pdl, Leontini: "Lombardo cambi o sarà scontro"


Articolo letto 554 volte

VOTA
0/5
0 voti

Aggiungi nuovo tag, ars, capogruppo, leontini, pdl, Politica, regione, sicilia, siciliana, Politica
"Siamo pronti allo scontro se Lombardo non cambia il suo modo di governare e non ritira i provvedimenti per contrastare le iniziative del Pdl". A parlare e' il capogruppo del Partito del Popolo delle Liberta' all'Ars, Innocenzo Leontini, in una intervista al Giornale di Sicilia.
Sullo sfondo la querelle sulla Formazione professionale: "noi siamo tra quanti all'Ars hanno chiesto la commissione di inchiesta per fare luce sugli sprechi nei corsi - aggiunge il parlamentare ragusano -. Ma Lombardo ha sbagliato portando il caso sui giornali. Doveva investirne la maggioranza e, come e' accaduto per la Sanita', avremmo risolto il problema insieme. Ma non e' solo il solo caso di approccio sbagliato ai problemi".
La polemica si sposta anche al Piano Casa: "Lombardo ritiri il disegno di legge - dice Leontini -. E faccia altrettanto con quello sugli Ato rifiuti che in commissione ha fatto approvare con i voti del Pd e a scapito della nostra proposta. Altrimenti sara' scontro. Non si puo' continuare a governare cosi'. Non puo' fare tutto senza confrontarsi con il partito di maggioranza relativa".
E conclude: "da novembre ad oggi Lombardo ha cambiato quattro alleanze. Prima ha sostenuto la Lega sul federalismo, avallando un testo deleterio per la Sicilia. Poi ha stretto il patto con il Pd all'Ars, contro di noi. A gennaio ha giurato fedelta' a Berlusconi e ora si e' alleato con La Destra. Mi pare si rivolga un po' qui e un po' li', a seconda della convenienza".