Live Sicilia

A Lampedusa

Ancora sbarchi: "Un cadavere in mare"


Articolo letto 498 volte

Ancora sbarchi e stavolta ci sarebbe scappato il morto. Altri due barconi sono stati segnalati nel Canale di Sicilia, dopo i tre con circa 350 migranti approdati stamani a Lampedusa. Il mercantile Pinare che sta prestando soccorso a una delle due carrette, alla deriva con circa 70 extracomunitari a bordo, ha segnalato via radio la presenza in mare di un cadavere; l'altra barca gemella, con all'incirca lo stesso numero di immigrati, sta invece proseguendo la navigazione verso nord.

VOTA
0/5
0 voti

clandestini, immigrazione, lampedusa, Cronaca
Ancora sbarchi e stavolta ci sarebbe scappato il morto. Altri due barconi sono stati segnalati nel Canale di Sicilia, dopo i tre con circa 350 migranti approdati stamani a Lampedusa. Il mercantile Pinare che sta prestando soccorso a una delle due carrette, alla deriva con circa 70 extracomunitari a bordo, ha segnalato via radio la presenza in mare di un cadavere; l'altra barca gemella, con all'incirca lo stesso numero di immigrati, sta invece proseguendo la navigazione verso nord.

Le due imbarcazioni sono state intercettate a circa 45 miglia a Sud di Lampedusa, in acque di competenza maltese per quanto riguarda gli interventi Sar di ricerca e soccorso. Le autorità de La Valletta, che hanno assunto il coordinamento delle operazioni, sostengono tuttavia che le due imbarcazioni si trovano a 112 miglia da Malta, e dunque devono essere le unità italiane a intervenire in quanto Lampedusa è il porto più vicino.