Live Sicilia

Ambiente

Fare Ambiente a Castelbuono
Parchi e riserve per la rinascita


Articolo letto 495 volte

VOTA
0/5
0 voti

castelbuono, convegno, fare ambiente, parchi, riserve, Cronaca
Fare Ambiente Sicilia, coordinamento siciliano del Movimento ecologista europeo Fare Ambiente, organizza un convegno a Castelbuono, in provincia di Palermo, dal 17 al 19 aprile 2009, nella sala delle Capriate dell'Ex Convento Badia. Il tema della manifestazione, realizzata con il Parco della Madonie, col patrocinio della Regione, di Sviluppo Italia e Fondazione "Ignazio Milillo", sarà Parchi e riserve per la rinascita della Sicilia.

Tre giorni che metteranno, quindi, al centro dell'attenzione i parchi e le riserve, compresa l'area che ospita la manifestazione, il Parco delle Madonie, "con l'obiettivo - spiega Nicolò Nicolosi, coordinatore regionale di Fare Ambiente - di avviare una nuova via per il rilancio dell'economia regionale a partire da queste risorse inestimabili che, specialmente in Sicilia, hanno un potenziale di grande rilievo".

Per Fare Ambiente sarà, innanzitutto, l'occasione per lanciare dalla Sicilia la proposta di legge (realizzata insieme con l'Università di Palermo e Geoacri) da presentare al Parlamento nazionale per la valorizzazione dei paesaggi agrari tradizionali, delle coltivazioni legate a questi paesaggi e dei prodotti tipici derivati. In questa direzione è di grande rilievo la presenza al convegno di Paolo Russo, presidente della commissione Agricoltura alla Camera dei Deputati.
Analoga iniziativa verrà promossa nelle istituzioni regionali, con l'obiettivo di realizzare sui paesaggi una legge regionale. Intenzione che verrà espressa direttamente al presidente della Regione, Raffaele Lombardo, che interverrà al convegno a conclusione della prima giornata. Fare Ambiente Sicilia, fra l'altro, ha già avviato uno progetto, finanziato dalla Presidenza della Regione, che prevede uno studio, diretto dal docente universitario Girolamo Cusimano, rivolto proprio ai paesaggi agrari della Sicilia. Una ricerca che Fare Ambiente Sicilia intende esportare a livello nazionale.

Tra gli obiettivi del convegno, quindi, quello di spingere per il potenziamento delle attività di tutela di parchi e riserve, per proteggerli, ma anche per salvaguardarne il patrimonio di tradizioni e incrementare, parallelamente, il turismo eco-compatibile. Si discuterà anche su come migliorare il coordinamento tra i vari organismi di competenza territoriale e su come migliorare la fruizione dell'aree e in particolare del Parco delle Madonie.

L'apertura del convegno venerdì 17, alle 17,30, sarà curata dal coordinatore regionale di Fare Ambiente, Nicolò Nicolosi. Saranno presenti, oltre a Russo, il sindaco di Castelbuono, Mario Cicero, il presidente della Provincia di Palermo, Giovanni Avanti, gli assessori regionali Giuseppe Sorbello e Michele Cimino, il capo della segreteria del Ministro dei Beni Culturali, Enrico Hüllweck, Leonzio Borea direttore generale del Servizio Civile nazionale, Angelo Aliquò, commissario straordinario dell'Ente Parco Madonie, Vincenzo Pepe, presidente nazionale di Fare Ambiente. Concluderà la giornata Raffaele Lombardo, presidente della Regione Siciliana. L'assessore regionale Antonello Antinoro con Gianfranco Miccichè, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, saranno ospiti del convegno sabato 18 nel pomeriggio, mentre domenica le conclusioni sono affidate al presidente dell'Ars, Francesco Cascio. Tra i relatori i docenti universitari Carlo Dominici, Antonino Buttitta, Angelo Milone e Francesco Maria Raimondo, oltre a esperti ed operatori nel settore ambientale.