Live Sicilia

In programma al cinema Rouge et noir di Palermo

Chiude rassegna "Dalla parte di lei". Intervista a Claudia Serio


Articolo letto 806 volte

VOTA
0/5
0 voti

cinema, claudia serio, dalla parte di lei, dioguardi, donne, giulia adamo, maria grazia lo cicero, pina mandolfo, rouge et noir, Economia, Zapping
Si chiude oggi la rassegna "Dalla parte di lei. Le donne, la vita, il Cinema", in programma al cinema Rouge et noir di Palermo, in Piazza Verdi. Dalle discriminazioni alla violenza, alla scarsa partecipazione delle donne in politica, diversi sono i temi affrontati nelle 14 pellicole proiettate che hanno avuto un successo di pubblico così forte da far aprire il piano superiore del cinema per ospitare un numero di spettatori maggiore.

Questa sera, a partire dalle 18, Daniela Dioguardi, ex deputata di Rifondazione comunista, Giulia Adamo, deputata del Pdl all'Ars, le registe Pina Mandolfo e Maria Grazia Lo Cicero parleranno di donne e politica con la consigliera regionale di parità Claudia Serio. A seguire, alle 20.30 il film 'Correva l'anno...' ,divertente epopea girata a Palermo in cui un gruppo di donne, stanche della misoginia maschile, del malgoverno e del degrado, decidono di assumere il governo della città.

Il corto verrà proiettato anche in altri festival italiani e francesi. "La rassegna ha coinvolto le scuole e alcune insegnanti vogliono far vedere alcune pellicole negli istituti - dice Claudia Serio che traccia un bilancio della rassegna - abbiamo riscontrato molto interesse e stasera daremo un catalogo conclusivo che raccoglie riflessioni e commenti che hanno accompagnato i film". E le donne in politica oggi come stanno? "Sono ancora troppo poche - spiega Serio - all'Ars ci sono tre deputate e neanche un assessore. La politica è maschile e clientelare e le donne non vantano una tradizione di ricerca dei voti tra bar e circoli. Io sono favorevole alle quote rosa, almeno per due legislature. Penso che ciò darebbe la possibilità alle donne di consolidare il proprio elettorato e accendere un ciclo virtuoso". Durante la rassegna nei foyer del cinema stand espositivi delle principali associazioni femminili hanno offerto informazioni agli spettatori sulle proprie attività.