Live Sicilia

A piazza Politeama

Palermo, rissa in centro
Volano colpi di spranga


Articolo letto 697 volte

VOTA
0/5
0 voti

bengalese, caccia, immigrato, palermo, uomo, Cronaca
La spranga c'era, ma è stato un immigrato bengalese a brandirla, non i ragazzi che l'hanno aggredito. Un comunicato stampa della polizia fa luce sulla misteriosa rissa di domenica. L'edizione locale della "Repubblica" aveva parlato di caccia all'uomo nei confronti di un immigrato bengalese. Ecco la ricostruzione delle forze dell'ordine. Dal comunicato si apprende che "Agenti della Polizia di Stato, appartenenti all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ed una pattuglia mista di poliziotti e militari del Commissariato P.S. 'Libertà' hanno denunciato in stato di libertà per il reato di rissa tre cittadini, due ragazzi italiani, un 18enne ed un 17enne ed un 36enne citatdino bengalese.
Il presidio, domenica pomeriggio, assicurato a piazza Castelnuovo da una pattuglia mista di poliziotti e militari, ha evitato il peggio tra alcuni ragazzi di Borgo Vecchio e due cittadini extracomunitari". Ecco che cosa è successo:
"Dalla ricostruzione effettuata dai poliziotti che nel corso degli ultimi giorni hanno ascoltato protagonisti e testimoni della gazzarra, sembrebbe che, già una settimana prima della rissa, il cittadino bengalese, titolare di una bancarella in piazza Castelnuovo, fosse stato protagonista di un violento alterco con un cittadino italiano a bordo di un autobus Amat. Ad avere la peggio in quella circostanza era stato il cittadino italiano. La notizia dell’alterco e dei suoi esiti, in breve, aveva raggiunto i parenti di colui che ne aveva subito le peggiori  conseguenze. Tra questi, anche un cugino 18enne della vittima che, domenica scorsa, nel corso di una passeggiata in piazza Castelnuovo insieme ad alcuni amici, si imbatteva nel bengalese e nella sua bancarella". Insomma, una sorta di vendetta per uno sgarro subito in famiglia. Continua il comunicato:
"Bastava uno sguardo per riconoscere nell’extracomunitario il responsabile dell’affronto patito dal cugino. Il giovane si avvicinava così minacciosamente al bengalese, spalleggiato dagli amici, e con tono minaccioso, dapprima sfidava lo straniero a parole e successivamente lo colpiva con uno schiaffo al volto.
Il bengalese, a sua volta assistito da un connazionale, reagiva d’impeto afferrando una spranga dalla sua bancarella e colpendo alla spalla uno degli assalitori. Il minore colpito, un 17enne di Borgo Vecchio, cadeva a terra proprio quando i suoi sodali stavano, a loro volta, per avventarsi sui bengalese ma erano costretti a ritrarsi dall’intervento di una pattuglia mista di poliziotti e militari, nel frattempo allertati dal parapiglia". E' finita come doveva finire:
"I poliziotti riuscivano a bloccare il cittadino bengalese responsabile del ferimento del 17enne, il 17enne ed il 18enne, entrambi di Borgo Vecchio.
I tre erano denunciati per il reato di rissa".