Live Sicilia

POLITICA

Amministrative a Mazara, ragazza tunisina capolista del PdL


Articolo letto 477 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Rania Achour, 23 anni, figlia di immigrati tunisini capeggera' la lista del PdL per il Consiglio comunale di Mazara del Vallo, in provincia di Trapani.
Lo rende noto Nicola Cristaldi, candidato a sindaco della citta'.
Rania Achour, diplomata al Liceo Linguistico, parla correttamente l'arabo, l'italiano, il francese e lo spagnolo mentre "se la cava" con l'inglese.
"Mazara puo' realmente diventare una citta' multiculturale - dice Rania Achour - alla condizione di utilizzare bene la sua storia e quella dei popoli che in questa terra sono venuti nei secoli.
Essere candidata in una citta' che fu capitale a seguito dell'arrivo degli Arabi nell'827 mi inorgoglisce e mi spinge a lavorare per un progetto di collaborazione tra i Mazaresi e la comunita' araba. A Mazara del Vallo esistono da diversi anni realta' culturali e folkloristiche tunisine di buon livello ma queste non sono mai state realmente coinvolte in progetti di cooperazione".
Rania Achour e' figlia di Moktar e di Sonia, venuti a Mazara del Vallo dalla Tunisia oltre trent'anni fa. Rania ha due fratelli di 8 e 22 anni. Il padre e' giunto a Mazara come marinaio, poi ha comprato un peschereccio diventando armatore. La famiglia Achour a Mazara gestisce, nel centro storico, un locale bar-circolo ricreativo, frequentato dalla comunita' degli immigrati.