Live Sicilia

Era malato da tempo

E' morto il deputato Gaspare Giudice


Articolo letto 2.865 volte

VOTA
0/5
0 voti

gaspare giudice, morto, pdl, pdl sicilia, Politica
Era un forzista della prima ora, Gaspare Giudice. Uno degli uomini chiamati agli albori dell'avventura berlusconiana da Gianfranco Miccichè per organizzare la macchina azzurra in Sicilia. Giudice, scomparso oggi dopo una lunga malattia, era nato a Canicattì il 4 marzo del 1943. Direttore di banca, entrò nel movimento di Berlusconi nel 1995 approdando alla Camera dei deputati nella XIII legislatura, eletto nel collegio di Bagheria. A Montecitorio era entrato a far parte della Commissione Agricoltura. Giudice era stato poi riconfermato nelle successive tre legislature, fino all'attuale, nella quale ricopriva l'incarico di vicepresidente della Commissione Bilancio.

Giudice si era ritrovato al centro di una lunga vicenda giudiziaria, apertasi alla fine degli anni '90 e conclusasi solo nel 2007, con accuse di mafia e bancarotta dalla quale era uscito assolto. Al termine di quel processo, protrattosi per sette anni, che lo aveva profondamente segnato, Giudice aveva detto: ''Dedico questa mia assoluzione all'amico Gianfranco Miccichè, che ha sempre creduto in me e nella mia innocenza. Ero il suo vice nel partito e gli dovevo questo verdetto''. Messaggi di cordoglio per la morte di Giudice sono arrivati dai vertici istituzionali della Regione e da numerosi esponenti di primo piano del Pdl. Al suo posto approderà a Montecitorio per il Pdl l'amministratore delegato Gesap Giacomo Terranova.