Live Sicilia

A Catania nel quartiere Librino

Denuncia di un'associazione:
"Cuccioli uccisi a bastonate"


Articolo letto 639 volte

VOTA
0/5
0 voti

aidaa, bastonate, cani, Catania, cuccioli, difesa animali, librino, randagi, violenza, Cronaca
Cinque o sei cuccioli di cane, appena nati, sarebbero stati uccisi a bastonate da un gruppo di bambini del quartiere Librino di Catania, tra via Castagnola e il viale principale. L'episodio è stato denunciato dall'Aidaa (Associazione italiana difesa animali ed ambiente) attraverso una nota diramata alla stampa.

L'associazione sostiene di aver raccolto tre testimonianze secondo le quali non sarebbe la prima volta che si verificano nella stessa zona violenze nei confronti di animali. L'ente ha presentato un esposto alla procura della Repubblica e al tribunale dei Minori di Catania, "per fare in modo di fermare questa banda di teppisti composta da almeno una decina di giovanissimi, denunciati per il reato di maltrattamento ed uccisione di animali che, se riconosciuti colpevoli, possono essere condannati ad una pena detentiva fino a 18 mesi ed a una multa di 22.500 euro".

Il presidente Lorenzo Croce ha dichiarato: "Da quanto siamo riusciti a capire questi piccoli delinquenti al mattino marinano la scuola e sfogano il loro istinto violento ammazzando a bastonate cuccioli di cane. Il nostro scopo è limitato alla tutela degli animali, ma forse sarebbe buona cosa che le autorità pubbliche intervenissero per porre fine a queste nefandezze salvaguardando i cani, ma riportino anche i bambini a scuola anche perché lasciarli in mezzo alla strada vuol dire dare una mano a chi vorrebbe poi trasformarli in delinquenti a tempo pieno".