Live Sicilia

Scelti per voi

Cinema on-line, Spike Lee
premia due registi siciliani


Articolo letto 486 volte

VOTA
0/5
0 voti

Babelgum, cinema on line, francesco sperandeo, nino sabella, spike lee, Cultura e Spettacolo, Scelti per voi
(di Rita Celi, da Repubblica.it) Un bambino palleggia in un cortile assolato, ed è talmente bravo che il pallone finisce tra i piedi di dio e della sua divina consorte. Tra le oltre 650 opere selezionate per la seconda edizione del Babelgum Online Film Festival, il corto del siciliano Nino Sabella, Maradona Baby, è stato scelto personalmente da Spike Lee che gli ha assegnato uno dei premi che porta il suo nome. Mentre un altro siciliano, Francesco Sperandeo, si è aggiudicato due dei nove riconoscimenti in palio, il Looking for Genius Award e il premio della giuria. Con il corto Bab al Samah (La porta del perdono) Sperandeo ha raccontato un sofferto e intenso viaggio, ambientato in Tunisia, dove un uomo torna per vendicare un torto subito tanti anni prima.

Spike Lee fra Nino Sabella e Francesco Sperandeo

Spike Lee fra Nino Sabella e Francesco Sperandeo



Il regista afroamericano ha annunciato e premiato i vincitori del festival online da lui presieduto nel corso di una cerimonia ospitata dal Tribeca Film Festival, a New York. "Sono entusiasta della qualità dei film che ho visto durante questa edizione - ha commentato Spike Lee - e molto soddisfatto nel constatare che il festival assolve sempre più fermamente la propria missione di scoprire e remunerare nuovi talenti".

Notevole il livello delle opere premiate nelle quattro categorie: Cortometraggio, Animazione, Mini masterpiece e Documentario, tutte online sul sito Babelgum. Oltre al viaggio a ritroso di Bab al Samah e ai palleggi del piccolo Accursio (Maradona Baby) c'è la paura del buio di Decklin and the Darkness, il viaggio in super8 di I had a dream I went to Coney Island; il ritratto di due anziane sorelle ungheresi, Vali e Mimi, in The ladies.

E ancora il documentario Glue, sui ragazzini che vivono in strada in Kenya, la maggior parte dei quali dipendente da bottigliette per aspirare colla e solventi, unico antidoto per sopportare l'intollerabile. E ancora i corti d'animazione come Mr Happy, su un uomo che predica che la fine è vicina e fa una brutta fine a sua volta, oppure il viaggio fantastico in 3D di Hey, video musicale sul brano degli Eatliz.

Il nuovo cinema online è stato così celebrato da Babelgum, piattaforma online che distribuisce contenuti video professionali in massima parte realizzati da produttori indipendenti, ideatrice del festival nato grazie alla collaborazione del regista americano.

I 651 film in concorso sono stati presentati tutti online e votati da oltre 250mila utenti. I quaranta finalisti sono stati inizialmente selezionati grazie a 62mila voti espressi dal pubblico. Questa rosa è passata successivamente al vaglio della giuria di esperti per la scelta dei vincitori, ma quattro in particolare - uno per ogni categoria - sono stati scelti e premiati da Spike Lee.