Live Sicilia

CRONACA

Caso Carrozzieri, il legale: la punizione sia equa


Articolo letto 363 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Se ci aspettiamo una punizione minore grazie alla collaborazione? Ci aspettiamo una punizione giusta ed equa, nulla di piu'". E' quanto affermato da Vittorio Rigo', avvocato di Moris Carrozzieri, ai microfoni di stadionews.it in vista dell'audizione di venerdi' alla Procura antidoping. Il difensore del Palermo e' stato convocato per la positivita' alla cocaina in occasione del match con il Torino. "Solo dopo comunque capiremo qualcosa in piu' - ha affermato il legale - io credo che il mio cliente abbia gia' fatto intendere quali sono le modalita'
attraverso le quali vuole procedere, vuole affrontare a viso aperto la situazione". Moris e' ovviamente affranto per quello che e' accaduto ma al contempo e' rimasto colpito dalle dimostrazioni d'affetto ricevute, non ultima quella dei suoi compagni di squadra. E' nei momenti di difficolta' che si vedono quali sono le persone che restano vicine all'uomo. Rialzarsi dopo una caduta fa
parte del Dna di uno sportivo, non arrendersi di fronte alle difficolta' e' fondamentale. Moris ha dato prova anche in questo frangente del suo carattere, nonostante sia indubbiamente scosso. L'audizione di venerdi'? Non posso dire nulla, ma l'atteggiamento di Moris e' quello espresso dal comunicato stampa rosanero. Sta riflettendo per affrontare al meglio le difficolta' ed e' disposto
a collaborare al meglio con chi di dovere".