Live Sicilia

Paternò

Avvolgeva la droga
nei biglietti del circo: arrestato


Articolo letto 479 volte

VOTA
0/5
0 voti

circo fantasy, droga paternò, Cronaca
Sarà che lo spettacolo promesso era davvero stupefacente. Ma l'idea di un fabbro di Paternò di avvolgere dentro i biglietti di un circo la marijuana da vendere ai propri clienti, è davvero una novità. Una strategia di marketing insolita quanto vincente. Fino a un certo punto.
Non è mancata di certo l'immaginazione, al 47enne arrestato oggi per detenzione e spaccio di droga. E, a suggello e dimostrazione di questo sforzo degno del più efficiente “brainstorming”, il bigliettino che diventava involucro, quindi confezione ( “packaging”, come amano dire oggi i designer), riportava la scritta “fantasy”.
Già, ce ne vuole di fantasy per inventarsi una diffusione di questo tipo, per cogliere al volo l'occasione di “acquisire” un brand che di originale magari non ha molto (quanti bar, in giro per l'Italia si chiamano così), ma che evoca sensazioni e suggestioni. Il prodotto, insomma.
Imprenditore di se stesso, il fabbro di Paternò. Con buona pace dei veri possessori del marchio “Fantasy”. No, non i gestori di un bar, ma quelli di un circo. Che ha montato le tende in città. E che nulla a che vedere con la vicenda. Tranne il fatto che lo spettacolo promesso sembra essere davvero stupefacente. E la fantasia, qui, c'entra fino a un certo punto.