Live Sicilia

Operazione della Guardia di Finanza

Maxitruffa da 1,3 milioni nel Messinese


Articolo letto 496 volte

VOTA
0/5
0 voti

fatture false, guardia di finanza, truffe, Cronaca
Una maxi truffa per oltre 1,3 milioni di euro e' stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Santo Stefano di Camastra. Accertata anche l'emissione di fatture false per operazioni inesistenti per quasi 2,6 milioni di euro, tra emesse ed utilizzate, ed il recupero di oltre 200.000 euro di Iva.
La scoperta e' stata fatta nel corso di una verifica fiscale condotta nel campo dei contributi pubblici di cui al Por Sicilia 2000/2006, erogati per realizzare progetti ed opere di sviluppo nel territorio compreso fra le province di Messina ed Enna, relative alla costruzione di strade interpoderali.
Le Fiamme Gialle, al termine delle indagini durate oltre un anno, anche a mezzo di accertamenti bancari, hanno denunciato alla magistratura diverse persone per i reati di truffa, indebita percezione di finanziamenti pubblici per un totale complessivo di oltre 1.300.000 euro, nonche' emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.
Secondo l'accusa, infatti, gli indagati avrebbero ingannato l'ente erogatore per ottenere un contributo pubblico, attraverso la predisposizione di documentazione contabile fittizia e l'esperimento di numerosi artifizi e raggiri.
L'attivita' d'indagine e' stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Nicosia (En), competente per territorio.