Live Sicilia

Bagheria

Corti, la denuncia sociale delle
"Vite a metà" di Piero De Luca


Articolo letto 698 volte

VOTA
0/5
0 voti

bagheria, cinema, cortometraggio, piero de luca, vite a metà, Zapping
Uscirà l'undici maggio 2009, in anteprima nazionale, al supercinema di Bagheria, l'ultimo film prodotto da Visionart, intitolato "Vite a Metà" scritto e diretto da Piero De Luca.
Alla prima parteciperanno, oltre a tutto il cast, il sindaco di Bagheria, Biagio Sciortino, l'assessore allo Spettacolo, Gianluca Rizzo, l'assessore alle Politiche sociali, Filippo Maria Tripoli ed il critico cinematografico, il giornalista Gregorio Napoli. La prima, oltre alla proiezione del corto, prevede un'esibizione Live della band "Sogno Lucido". Ancora una volta il regista bagherese si cimenta in un cortometraggio che tratta le tematiche del sociale.
Realizzato con la collaborazione dell'istituto tecnico commerciale Luigi Sturzo di Bagheria, la pellicola prende spunto da un'opera dell'artista bagherese nonché consulente alle arti visive del Comune, Arrigo Musti.

Patrocinato dal Comune di Bagheria, da Metropoli Est, dalla Commissione Europea, dall'Itc Luigi Sturzo e dal Parlamento della legalità, il cortometraggio sarà prodotto in inglese e spagnolo. L'opera, alquanto ritmata e movimentata, narra la vicenda di un giovane studente, apparentemente oppresso dalle diverse situazioni che si creano nel suo percorso scolastico.
Emarginazione, solitudine e bullismo si accaniscono contro un soggetto altamente vulnerabile. L'intento è rapire lo spettatore, trascinarlo, coinvolgerlo e renderlo parte integrante dello stesso film.
Per potere partecipare alla serata è necessario l'acquisto del biglietto che si può ritirare presso la sede di Visionart o informandosi direttamente sul sito www.assovisionart.it