Live Sicilia

Lo Bello: "Un tema fondamentale"

Italpress, via al notiziario della legalità
Alfano: "Iniziativa utile alla società"


Articolo letto 546 volte

VOTA
0/5
0 voti

agenzia, angelino alfano, italpress, notiziario della legalità, Cronaca
"Parlare di legalita' in una terra come la nostra, dove la criminalita' organizzata ha la pretesa di condizionare l'economia e il libero mercato dei siciliani, dove continuano le richieste di pizzo ai commercianti, dove ogni appalto puo' essere oggetto di infiltrazioni mafiose, dove le istituzioni devono vigilare instancabilmente sui finanziamenti
erogati per impedire che la mafia possa illegalmente acquisirli, e' un preciso dovere anche della stampa; perche' su un tessuto sociale qual e' quello siciliano, l'attenzione deve essere massima e i riflettori non possono e non devono mai essere spenti". Lo dice il presidente del Senato Renato Schifani, commentando la nuova iniziativa editoriale dell'Agenzia di stampa Italpress, che da' il via oggi ufficialmente al suo nuovo notiziario della legalita'.
Per il presidente della Camera, Gianfranco Fini, il nuovo notiziario "sapra' fornire un contributo importante alla crescita di una opinione pubblica sempre piu' consapevole della necessita' di contrastare le mafie, vecchie e nuove, che tentano di esercitare un potere reticolare e pervasivo di ricatto e di intimidazione".
"Un notiziario dedicato ai temi della legalita' e' per definizione un fatto utile alla crescita della societa' e alla sua maturazione civica e istituzionale", aggiunge il ministro della Giustizia Angelino Alfano.
Per il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, "Un notiziario che settimanalmente ci da' le buone notizie che vengono da questo fronte e' di aiuto e sostegno a tutta la societa', poiche' contribuisce a tener viva questa importante scommessa che vogliamo vincere".
Saluta "con favore la nascita di questa nuova iniziativa editoriale" il presidente dell'Ars, Francesco Cascio, aggiungendo: "La legalita' e' diventata un'esigenza primaria per la nostra isola".
Una iniziativa che secondo il sindaco di Palermo, Diego Cammarata, "va sostenuta da tutti noi con convinzione. Una scelta che fa onore a questa agenzia di stampa, nata e cresciuta a Palermo e ormai pienamente affermata nel panorama nazionale, che ancora una volta ha saputo dare una nuova spinta al proprio impegno nel settore - prezioso e irrinunciabile proprio per l'affermazione dei principi di legalita' - dell'informazione".
"L'importanza del ruolo dei mass media nella proposizione di un territorio che vuole porre le basi del suo sviluppo sulla trasparenza, su un modello economico partecipato e sulla condivisione dei valori di civilta' e di rispetto delle regole democratiche, e' fondamentale", aggiunge il presidente della Provincia di Palermo, Giovanni Avanti.
Il senatore Giuseppe Lumia, membro della commissione nazionale Antimafia, sottolinea che "nel nostro Paese ci sono tante esperienze che provengono dal mondo dell'associazionismo, della scuola, dello sport, nonche' dell'economia e della politica e tutte  meritano di essere conosciute. È l'Italia piu' bella, che esercita la cittadinanza coniugandola con la giustizia, la liberta', l'uguaglianza. Raccogliere e raccontare questi fatti e' un servizio informativo utile e necessario per la crescita della societa', perche' comunica soprattutto alle nuove generazioni una realtà 'altra', molto piu' vera, bella e affascinante del gossip e dei modelli del successo e della ricchezza fondati sul vuoto".
Per il presidente di Confindustria Sicilia, Ivan Lo Bello, infine, il nuovo notiziario della legalita' "E' un'iniziativa che si distingue perche' evidenzia, all'interno dei flussi dell'informazione quotidiana, questo fondamentale tema, affinché diventi parte integrante della vita e delle azioni di tutti".