Live Sicilia

Orrore a Bagheria

Abusata, poi assassinata:
la terribile storia di Ornella


Articolo letto 5.613 volte

VOTA
0/5
0 voti

abuso, bagheria, giovanni bisanti, giovanni sole, omcidio, ornella bonanno, Cronaca
La polizia ha arrestato un pregiudicato di Bagheria, nel palermitano, accusato di avere abusato sessualmente di una 19enne nel 2002. La vittima, a distanza di pochi mesi, venne uccisa a coltellate. In manette e' finito Giovanni Bisanti, 31 anni, rappresentante di videopoker. L'uomo deve rispondere di violenza sessuale e sequestro di persona, in concorso con Giovanni Sole, all'epoca fidanzato della vittima: Ornella Bonanno.
Gli agenti hanno notificato all'uomo un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso il 21 maggio scorso, essendo stato rigettato il ricorso in Cassazione che Bisanti aveva presentato avverso la sentenza emessa dalla Corte d'Appello d'Assise d'Appello di Palermo, dovendo espiare la pena di 5 anni di reclusione. I fatti risalgono al 7 giugno del 2002 quando la vittima fu condotta dal fidanzato, Giovanni Sole e da un suo amico, proprio  Bisanti, presso l'abitazione di quest'ultimo. La ragazza fu violentata e percossa, riportando un trauma cranico e vertebrale e numerose ecchimosi ed escoriazioni per una prognosi di 30 giorni. Quella vicenda, già particolarmente dolorosa, fu per la ragazza solo un drammatico prologo rispetto a quanto le sarebbe accaduto la sera del febbraio 2003, quando sarebbe stata accoltellata da Giovanni Sole, per quell'omicidio, attualmente detenuto in carcere.
In relazione all'episodio di violenza sessuale del giugno 2002, le indagini, sulla scorta dei referti medici dell'ospedale Policlinico di Palermo dove la ragazza rimase ricoverata per qualche giorno e delle dichiarazioni di vittima e testimoni, furono subito avviate dai poliziotti del commissariato di Bagheria. In breve gli agenti riuscirono a ricostruire quanto accaduto quella drammatica sera, individuando come responsabili Bisanti e Sole.