Live Sicilia

INCONTRI

Catania, assegnato il premio intitolato a Massimo D'Antona


Articolo letto 452 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Si sono chiusi oggi a Catania, nel Monastero dei Benedettini, i lavori del XVI congresso nazionale dell'Associazione Italiana di Diritto del Lavoro e Sicurezza Sociale, dedicato quest'anno a Massimo D'Antona nel decimo anniversario del suo assassinio da parte di un commando brigatista.
La giornata conclusiva del congresso dell'Aidlass e' stata dedicata al rinnovo delle cariche elettive del Consiglio direttivo dell'Associazione: 400 i partecipanti al congresso nazionale, giunti da tutta Italia per partecipare alle tre giornate, che hanno espresso il proprio voto. Nuovo presidente dell'Aidlass e' Raffaele De Luca Tamajo, ordinario di Diritto del lavoro all'Universita' di Napoli, uno dei massimi studiosi del settore in Italia e maestro di Massimo D'Antona e Bruno Caruso, ordinario di Diritto del lavoro dell'Universita' di Catania e presidente del centro studi "Massimo D'Antona" dell'Ateneo. De Luca Tamajo, sara' proclamato presidente dal nuovo Consiglio direttivo eletto oggi nel corso della prossima seduta del Consiglio stesso e guidera' l'Associazione per il prossimo triennio succedendo ad Edoardo Ghera, ordinario di Diritto del lavoro all'Universita' di Roma "La Sapienza".
In mattinata si e' tenuta inoltre la cerimonia di consegna dei premi Aidlass, intitolati a Lodovico Barassi, Francesco Santoro Passarelli e Massimo D'Antona. Il premio dedicato a Massimo D'Antona e' alla sua prima edizione ed e' stato assegnato ex aequo a Pasqualino Albi, Vincenzo Bavaro e Maria Cristina Cataudella, affermati studiosi del settore giuslavoristico, per la pubblicazione della migliore "opera prima" nel campo del Diritto del lavoro.