Live Sicilia

In discussione la Tarsu

Parti sociali contro i rincari:
"confronto col Comune"


Articolo letto 534 volte

VOTA
0/5
0 voti

adiconsum, adoc, aiop, cgil, cisl, comune, Confartigianato, confcommercio, confesercenti, Federconsumatori, onfindustria, palermo, tarsu, uil, Politica
Le associazioni Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Adiconsum, Federconsumatori, Adoc, Aiop, Cgil, Cisl, Uil manifestano, attraverso una nota, "seria preoccupazione per la situazione caotica che emerge dalle dichiarazioni di alcuni esponenti del mondo politico e istituzionale riportate dalla stampa sulle vicende relative all'Amia e alle altre partecipate".

"L'apprensione - si legge nella nota - e' dovuta all'incognita sul futuro delle aziende e dei lavoratori, le cui sorti vanno assolutamente salvaguardate. Altro motivo di ansia e' dettato dalle fibrillazioni politiche attuali. In questo stato di grave e pesante incertezza le parti sociali ribadiscono il loro secco e rigoroso rifiuto all'ipotesi di un ulteriore aumento della Tarsu, in considerazione del fatto che non c'e' alcun legame tra un eventuale rincaro della tassa e il pagamento degli stipendi al personale. Ancora una volta - conclude la nota - le associazioni sollecitano un confronto e un dialogo con l'amministrazione per costruire un percorso che segni l'effettiva svolta. Mantenendo il blocco categorico dei rincari, le associazioni si dichiarano dunque pronte a contribuire per una soluzione valida alle questioni generali con l'obiettivo comune dello sviluppo della citta'".