Live Sicilia

Fondamentale la collaborazione di Antonio Biasi

Messina, operazione "Tyson":
undici arresti per droga


Articolo letto 3.897 volte

VOTA
0/5
0 voti

Alfredo Tinaglia, Carmelo Donato, Carmelo Fazio, Cosimo Idotta, droga, Fortunato Pietropaolo, Giuseppe Carrozza, Mario Longo, messina, operazione squadra mobile, Pasquale Pietropaolo, Salvatore Spadaro, Cronaca
All'alba di stamani è scattata l'operazione "Tyson" della squadra mobile di Messina. Undici le ordinanze di custodia cautelare (di cui nove eseguite) emesse dal gip Maria Teresa Arena, nei confronti di altrettanti soggetti accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. In manette sono finiti Fortunato Pietropaolo, 31 anni, Carmelo Donato, 24 anni, Carmelo Fazio, 30 anni, Mario Longo, 24 anni, Salvatore Spadaro, 44 anni, Pasquale Pietropaolo, 42 anni, Cosimo Idotta, 25 anni, Alfredo Tinaglia, 28 anni, Giuseppe Carrozza, 36 anni. Altri due indagati sono riusciti per il momento a sottrarsi all'arresto e sono ricercati.

Le indagini sono state avviate nel dicembre del 2006 dopo l'arresto di Antonio Biasi, ritenuto esponente di spicco della Sacra Corona Unita, da alcuni anni residente a Messina, trovato in possesso di 25 grammi di cocaina. Durante la detenzione Biasi ha poi iniziato a collaborare con la giustizia, fornendo una serie di informazioni su alcuni pregiudicati locali. E' stata così scoperta una organizzazione dedita allo spaccio, al cui vertice secondo gli investigatori ci sarebbe Fortunato Pietropalo.

Il gruppo criminale spacciava a Messina, Barcellona Pozzo di Gotto e Taormina, avvalendosi di una articolata rete di persone incensurate.