Live Sicilia

I volti nuovi del Lombardo-bis

Le prime parole degli assessori
Chinnici, Venturi e Armao


Articolo letto 445 volte

VOTA
0/5
0 voti

assessori, chinnici, giunta, governo, lombardo, regione siciliana, venturi, Politica
Facce e nomi nuovi, oltre ai confermati, nella giunta-bis di Raffaele Lombardo. Ecco le prime parole degli assessori:

Armao:  "Il mio ruolo frutto di ragionamento ampio"
Tra le new entry del Lombardo bis c'è anche l'amministrativista Gaetano Armao, avvocato e docente universitario.  Un incarico che, come sottolineato dal presidente della Regione Raffaele Lombardo, nasce "su proposta dell'onorevole Dore Misuraca". Armao però sottolinea la natura tecnica del suo ruolo, che nasce da "un ragionamento ampio", sebbene il contatto con Misuraca "è stato importante".  "Come i medici in anamnesi, il primo a sconsigliarmi di accettare
sono stato io - ha detto ai giornalisti Armao -. Ma quando si è chiamati si risponde, e l'ho fatto soprattutto per l'amore che mi lega a questa terra".

Russo: "Il mio lavoro è stato apprezzato da Lombardo"
"Non mi fa ne' caldo ne' freddo, d'altronde la mia non e' una conferma, dal Governo non sono mai uscito.
Proseguo il mio mandato e il fatto che lo faccia significa che finora e' stato un buon lavoro che e' stato apprezzato dal presidente Lombardo. Questo e' un momento molto bello". Lo ha detto l'assessore regionale alla Sanita' Massimo Russo, riconfermato nel governo regionale siciliano.

Gentile: "Auspico sintonia con i vertici del Pdl"
"Ringrazio il presidente Lombardo per la riconferma e per la fiducia manifestata nei miei confronti. Spero di poter continuare nella mia azione di servizio nei confronti della Sicilia e dei siciliani, in sintonia coi vertici nazionali e regionali del Pdl. Un'azione che ha come obiettivo unico ed esclusivo il rilancio della nostra regione ed una politica di progetto ampiamente condivisa". Lo dice il deputato regionale Luigi Gentile riconfermato assessore nel Lombardo bis. "La Sicilia che vuole crescere ed essere riconosciuta per la sua capacita' produttiva ha come prima cosa bisogno di una tabella di marcia chiara ed univoca e di un'idea condivisa, moderna, di sviluppo", conclude Gentile.

Ventura: "Scelta personale"
"La mia è una scelta individuale. In molti, in Confindustria, me l'hanno sconsigliato, ma sono convinto che questa sia una giunta autorevole e che si possa lavorare bene per lo sviluppo e la crescita delle Pmi". Il presidente della Piccola e media industria di Confindustria Sicilia, Marco Venturi, commenta così il suo nuovo incarico di assessore nel governo Lombardo bis.  Venturi ha detto inoltre di avere sentito il presidente nazionale di Confindustria, Emma Marcegaglia, e di aver già rassegnato le dimissioni da tutti gli incarichi ricoperti in Confindustria.

Chinnici: "Scelta travagliata"
"E' stata una scelta travagliata  - ha detto Caterina Chinnici - sulla quale ho riflettuto a lungo, ma questo incarico mi consentirà di ampliare la mia esperienza giudiziaria ormai trentennale. Critiche? Qualcuna sicuramente ci sarà - ha aggiunto il magistrato - ma chi mi conosce sa con quale spirito mi impegnerò nel mio nuovo ruolo che mi consentirà, lo ripeto, di ampliare la mia esperienza nel sociale".