Live Sicilia

Il prosieguo dell'operazione "Tsunami"

Traffico di droga, a Ragusa 7 arresti:
"Sono di Cosa nostra"


Articolo letto 590 volte

VOTA
0/5
0 voti

cosa nostra, dominante, mafia, piscopo, ragusa, stidda, traffico droga, Cronaca
Sgominata dalla polizia e dai carabinieri di Ragusa un'organizzazione riconducibile a Cosa Nostra che gestiva un traffico di sostanze stupefacenti in provincia di Ragusa. Eseguite sette ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip presso il tribunale di Catania su richiesta della Dda, per associazione per delinquere finalizzata al traffico di cocaina.

Il blitz costituisce il prosieguo dell'operazione di Polizia "Tsunami", che nel mese di ottobre dello scorso anno aveva permesso di individuare gli appartenenti (in totale 77) a due organizzazioni criminali, dedite al traffico di stupefacenti, ciascuna caratterizzata da propri canali di approvvigionamento e proprie "piazze" di spaccio riconducibili l'una al clan stiddaro "Dominante" e l'altra al clan "Piscopo" affiliato a Cosa Nostra gelese.

Gli arresti odierni riguardano i componenti di un altro sodalizio criminale riconducibile a Cosa Nostra, insieme ad altri soggetti, "che seppur estranei dai citati contesti associativi - sottolineano gli inquirenti - erano addetti a rifornire il gruppo di stupefacenti".

Il comune di Vittoria costituisce la "base operativa" dove veniva smerciata la cocaina, con ramificazioni e solidi contatti nelle province di Catania, Padova, Bergamo e Napoli. La droga venivano acquistata in prevalenza in queste province e "importata" con la complicità di corrieri extracomunitari. Quindi l'organizzazione provvedeva allo smercio avvalendosi di una fitta e collaudata rete di pusher.

Oltre al sequestro di documentazione ritenuta utile per il prosieguo delle indagini, sono stati rinvenuti anche 100 grammi di hashish, due grammi di cocaina, 3.200 euro in contanti ed assegni bancari per complessivi 15.000 euro ritenuti provento dell'attività di spaccio.