Live Sicilia

Crisi alla Regione

Miccichè "nel Pdl 600 autosospesi",
Cracolici "tregua solo di facciata"


Articolo letto 431 volte

Anche durante la festa della Repubblica, continua il botta e risposta dei politici siciliani sulla crisi che ha investito palazzo D'Orleans. Per Cracolici la tregua è solo di facciata mentre Pistorio, senatore dell'Mpa, invita alla riflessione. Intanto Gianfranco Miccichè annuncia che sono 600 gli amministratori del Pdl che si sono autosospesi dopo la presa di posizione dei vertici nazionali del partito


berlusconi, cracolici, crisi regione siciliana, giunta lombardo, micciché, pistorio, sicilia, Politica
Anche durante la festa della Repubblica, continua il botta e risposta dei politici siciliani sulla crisi che ha investito palazzo D'Orleans. Per Cracolici la tregua è solo di facciata mentre Pistorio, senatore dell'Mpa, invita alla riflessione. Intanto Gianfranco Miccichè annuncia che sono 600 gli amministratori del Pdl che si sono autosospesi dopo la presa di posizione dei vertici nazionali del partito.

"Berlusconi considera la Sicilia come una zanzara, un piccolo insetto che dà solo fastidio, nulla di più". Dice Antonello Cracolici, presidente del gruppo Pd all'Ars, a proposito della crisi della maggioranza alla Regione siciliana. "Al di là delle tregue annunciate - aggiunge - la crisi che si è aperta è irreversibile, e l'ultima sceneggiata si consumerà giovedi' all'Ars quando, dopo le mozioni di censura, per evitare di perdere la faccia rinvieranno il dibattito a dopo le elezioni".

"L'attenzione che il presidente del Consiglio ha annunciato di volere dedicare alle vicende politiche siciliane, dalla quale non può prescindere una coerente azione di governo per dare finalmente corso alle prospettive di sviluppo economiche e sociali dell'isola, costituirà un'opportunità che non può essere sprecata". Ad affermarlo è il senatore Giovanni Pistorio, capogruppo Misto-Mpa a Palazzo Madama. "Per questo sollecito l'avvio di una fase di proficua riflessione - aggiunge - che faccia cessare tutte le iniziative tendenti ad elevare ulteriormente il livello di tensione e precostituisca le condizioni per l'individuazione di un soddisfacente equilibrio politico che dia forza all'azione del governo della Regione".

Intanto Gianfranco Miccichè alla trasmissione on-line Klauscondicio annuncia che "gli amministratori che si sono autosospesi in Sicilia sono molti di più di quanto scritto dai giornali. Ne contiamo in questo momento oltre 600 ma sto aggiornando la cifra in tempo reale. Credo che ora si sia capito anche a Roma che sia obbligatorio dialogare. Quando mai la politica si è fatta a colpi di accetta? La politica si fa ragionando altrimenti andiamo a casa!". Miccichè, in merito alla decisione di annullare la manifestazione di oggi a Catania con i coordinatori nazionali del Pdl, Ignazio La Russa, Denis Verdini e Sandro Bondi, ha poi aggiunto: "La venuta dei coordinatori del PdL in Sicilia sarebbe stato un errore colossale".