Live Sicilia

I sindacati: "La Regione si assuma le sue responsabilità"


Articolo letto 331 volte

VOTA
0/5
0 voti

Le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto "un incontro immediato" al presidente della Regione sullo stabilimento Fiat di Termini Imerese.  "C'e' la necessita' di una assunzione collettiva di responsabilita' da parte delle istituzioni della politica e dell'intera opinione pubblica siciliana per evitare che si consumi l'ennesimo declino della presenza industriale in Sicilia e la conseguente crisi occupazionale  ed economica dell'intero territorio - affermano i segretari di Cgil, Cisl e Uil Palermo Maurizio Cala', Mimmo Milazzo
e Antonio Ferro -. E' necessario promuovere un'azione nei confronti della Fiat e del governo nazionale tesa chiarire l'indisponibilita' della Sicilia a fare a meno di un sito industriale cosi' importante. Dall'altra parte deve essere invece chiara ed esplicita la disponibilita' della Regione siciliana a mettere in campo tutti gli strumenti infrastrutturali, materiali e immateriali per evitare che questo accada e fare quindi sino in fondo il ruolo che e' giusto la Regione assuma".