Live Sicilia

Crisi alla Regione

Micciché non depone le armi:
"Altro che dialogo, siamo al suicidio"


Articolo letto 437 volte


berlusconi, castiglione, giunta, lombardo, micciché, Mpa, pdl, regione siciliana, Politica
"Constato con grave dispiacere che i vertici nazionali del Pdl insistono ancora su una legge costituzionale che consenta loro di disarcionare un governatore della Sicilia, democraticamente eletto dal popolo, e sulla proterva volontà di non assegnare i fondi Fas che, secondo la normativa europea, debbono essere destinati alla Sicilia". Lo ha dichiarato all'ITALPRESS Gianfranco Micciché, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega al Cipe. "Altro che apertura al dialogo. Siamo ormai al suicidio politico", ha aggiunto Micciché. "Pur di garantire una corrente interna del Pdl, decisamente contraria alla linea meridionalista del presidente Lombardo, si mortifica - ha concluso il sottosegretario - una Regione che ha sempre dimostrato nei confronti di Berlusconi il piu' ampio consenso".