Live Sicilia

L'affondo di Lombardo

"L'Udc smetta di giocare
Venerdì darò le deleghe"


Articolo letto 592 volte


assessori, giunta, lombardo, Politica
La conferenza stampa di stamattina riguardava la Sanità. Ma il presidente della Regione, Raffaele Lombardo, è tornato a parlare di giunta e di rapporti politici. Sulle deleghe.  "Il problema sono i politici - ha detto Lombardo - perchè se un tecnico si occupa di famiglia, non può che andare alla famiglia. Voglio fare un quadro che eviti polemiche. Penso di chiarire tutto entro venerdì. Credo che venerdì mi sarò fatto un'idea sulle deleghe e, al massimo nel pomeriggio, definirò il tutto".

Polemiche che riemergono, però, nei confronti dell'Udc e della possibile mozione di sfiducia: "La mozione di sfiducia ? - affonda il presidente - La smettano  di giochicchiare. La mozione di sfiducia non esiste (sono necessari almeni diciotto deputati, ndr)". Affermazione preoccupata, infine, sui rifiuti: "Siamo in emergenza.  Si è giocato con il ddl di riforma degli Ato, nel frattempo le discariche si vanno saturando e abbiamo debiti per un miliardo di euro perché si sono fatte molte più assunzioni del giusto".