Live Sicilia

Giovan Battista Pulizzi

Arrestato il padre del pentito:
tentò di uccidere agenti


Articolo letto 832 volte

VOTA
0/5
0 voti

carini, cosa nostra, gaspare pulizzi, giovan battista pulizzi, mafia, pentito, tentato omicidio, Cronaca
La scena è rimasta nella memoria di tutti. Gli agenti di polizia vanno a prelevare i familiari di Gaspare Pulizzi, arrestato con i Lo Piccolo a Giardinello, che aveva appena deciso di collaborare con la giustizia. All'improvviso dalla casa esce  un uomo, comincia a inveire contro i poliziotti, sale sulla motrice di un autocarro lanciandosi ad alta velocità contro un'auto. Dentro c'erano agenti della squadra mobile di Palermo. Dopo aver spinto l'auto contro una recinsione, l'uomo ha puntato agli agenti, non riuscendo nel suo intento a causa del terreno che faceva girare a vuoto le ruote del mezzo. Gli agenti feriti sono riusciti a uscire dall'auto ridotta a un catorcio e con non poche difficoltà , riuscivano ad arrestare Giovan Battista Pulizzi.

Dopo la condanna in primo grado - con rito abbrevitato - del 19 giugno 2008  a sei anni e 4 mesi di reclusione per tentato omicidio, in Appello la pena è stata ridotta cinque anni, 5 mesi cinque e dieci giorni. Così gli agenti del commissariato di Partinico hanno eseguito il provvedimento di carcerazione. L'arresto è stato eseguito a Carini presso l'abitazione dove l'uomo si trovava per scontare gli arresti domiciliari.