Live Sicilia

Sarà varato domani

Novità nel mare di Palermo. Ecco
il battello per i rifiuti galleggianti


Articolo letto 670 volte

VOTA
0/5
0 voti

battello, emergenza rifiuti, mare, palermo, Extra
Domani, alle 12, al molo Piave del porto di Palermo sara' varato un battello ecologico in vetroresina per la raccolta di rifiuti solidi galleggianti, realizzato dai Cantieri Navali di Donna di Gaeta e acquistato dall'Autorita' portuale insieme con l'OSP (Operazioni e servizi portuali).
Il battello di nuova costruzione e con caratteristiche in linea con gli standard del Bureau Veritas, e' abilitato alla navigazione nazionale litoranea ed e' ideale per la raccolta dei rifiuti solidi galleggianti negli specchi acquei portuali. Il mezzo e' inoltre dotato di skimmer - un sistema che divide l'acqua dagli oli - e di barriere galleggianti. Tali dotazioni e attrezzature consentono anche interventi di disinquinamento in ambito portuale.
Lungo 8.70 metri, e' largo 3.35 metri, e monta un motore Volvo da 160 Hp. Ha inoltre un cassone rifiuti di 20 mc.
"L'utilizzo di un nuovo e piu' sofisticato battello ecologico - commenta il presidente dell'Autorita' portuale di Palermo, Nino Bevilacqua - liberera' lo specchio acqueo dai rifiuti solidi galleggianti e liquidi. Tutto rientra in un piu' ampio piano di riqualificazione, risanamento e rinnovamento del porto di Palermo".
"Questo battello - spiega Francesco Figura, presidente dell'OSP - permettera' di rendere ancora piu' efficiente il lavoro di pulizia delle acque".