Live Sicilia

Il segretario dei democratici

Genovese rilancia l'opposizione:
"Nord e Sud? Meglio Pd, Idv e Udc"


Articolo letto 437 volte

VOTA
0/5
0 voti

alleanze, Francantonio Genovese, pd sicilia, regione siciliana, Politica
"Una cosa è dire che ci vuole più Sud nei partiti, un'altra è dire che ci vuole un partito del Sud. Ognuno è libero - ci mancherebbe - di pensarla come crede, ma mi domando: piuttosto che contrapporre il Nord al Sud, il centro alla periferia, perché non fare una cosa più semplice e, cioè, contrapporre il Pdl, la Lega e l'Mpa - che stanno al governo - al Pd, all'Idv e all'Udc che stanno all'opposizione"? Lo ha detto, questo pomeriggio, il segretario regionale del Partito Democratico, aprendo la Direzione regionale del Pd.
"Sarò 'antico', come si dice dalle mie parti - ha proseguito Genovese -, lo ammetto, ma complicare un ragionamento tanto semplice, ovvero la contrapposizione e la possibile alternanza tra maggioranza ed opposizione, non credo che possa giovare nè al Sud, nè alla Sicilia nè tanto meno al Partito Democratico. La farsa iniziata con l'azzeramento della giunta regionale a qualche giorno dal voto si è finalmente conclusa. A dire l'ultima parola non è stato uno di quei politici che invocano l'autonomia politica della Sicilia o una maggiore tutela del Sud, ma il loro superiore, cioè il presidente Berlusconi".
"E' nato così - nelle non più segrete stanze di Palazzo Grazioli - un governo che era stato annunciato come rivoluzionario, ma che appare invece solo come una brutta copia del precedente - conclude Genovese -. L'unica novità - ha concluso - è, infatti, rappresentata dall'esclusione dell'Udc, che si inquadra in un disegno nazionale del partito di maggioranza relativa".