Live Sicilia

Come stroncare il malcostume dei mini-venditori

Il prezzo della rosa


Articolo letto 648 volte

VOTA
0/5
0 voti

ambulante, bambino, bengalese, lavoro minorile, rosa, Cronaca
Una nota della polizia ci porta a conoscenza di un fatto: oggi sono stati denunciati due bengalesi di 33 e 32 anni per abbandono di minore, un piccolo venditore di rosa.  Una domanda però sorge a margine di questa notizia. Dove sono le forze dell'ordine la sera, quando il centro di Palermo è invaso da bimbi-vu cumprà? Ragazzini ai quali è stata tolta l'infanzia e, in cambio, è stato dato un mazzo di rose da vendere entro la sera. Altrimenti, tornando a casa a notte fonda, sono guai. Ogni bambino racconta la stessa storia. Alcuni di loro arrivano a tirarti i capelli, pestarti i piedi se non si compra almeno un fiore. Sono arrabbiati e non sanno con chi prendersela. Altri invece si avvicinano e cercano abbracci. Perché non è possibile cercarli di notte i bimbi delle rose? Perché non si restituisce l'infanzia ai legittimi proprietari, sapendo che i luoghi e i tempi dello sfruttamento sono sempre quelli? Anche noi cittadini possiamo fare qualcosa. Non dargli un centesimo. Possiamo evitare di fomentare il mercato dei ragazzini alle tre di notte ancora in giro. Possiamo essere parte attiva di una sacrosanta denuncia, aspettando che arrivi qualcuno in divisa.