Live Sicilia

L'Udc: "Abbiamo i numeri per sceglierlo noi"

Ars, adesso è guerra per la nomina
del presidente della commissione Sanità


Articolo letto 572 volte

VOTA
0/5
0 voti

ars, commissione sanità, maira, udc, Politica
E’ una poltrona ambita quella del presidente della commissione Sanità dell’Assemblea regionale siciliana. Il responsabile dell’organismo parlamentare, Nino Beninati, ieri sera è stato nominato assessore ai Lavori pubblici del governo Lombardo bis. Questo significa che il parlamentare del Pdl dovrà cedere il posto in commissione ad un collega.
E ad avere puntato gli occhi su questo incarico sono tanti. Il candidato prescelto, che secondo gli equilibri politici dovrebbe essere un altro esponente del partito di Berlusconi, avrebbe potuto essere eletto questa mattina con otto voti sui quindici. Ma, tra i componenti della sesta commissione, non c’era ancora accordo sul sostituto.
Così, la decisione è stata rinviata a giovedì prossimo. “I gruppi di opposizione dell’Udc e del Pd hanno i numeri per eleggere il presidente della commissione”. E’ la bellicosa dichiarazione di Rudy Maira, capogruppo di quell’Udc ormai passato all’opposizione. “Noi abbiamo indicato per questo ruolo il nostro deputato Giuseppe Lo Giudice – continua Maira - mentre il Partito democratico propone Giuseppe Laccoto”. Il capogruppo dell’Udc sottolinea anche che la decisione è stata rinviata “per una richiesta del Pdl alla quale abbiamo aderito solo per cortesia politica ed istituzionale” e annuncia di volere concordare con il Pd “le modalità per organizzare al meglio l’opposizione al governo e, quindi, la strategia d’aula”.
Dal canto suo, il capogruppo del Pdl, Innocenzo Leontini, non sembra intenzionato a mollare la presa. “Confido nella possibilità di dare una indicazione, che al nostro interno è già chiara – afferma – ma che sarà resa nota quando saranno definiti del tutto gli equilibri politici nella maggioranza”. Tradotto, non appena ci sarà un confronto su questo tema con il Movimento per l’autonomia. I pidiellini, comunque, per questa carica pensano a Pippo Limoli o, in alternativa, a Francesco Scoma.