Live Sicilia

Il titolare di una impresa di pompe funebri

Fece saltare in aria la casa di un rivale
in affari. Un arresto a Ragusa


Articolo letto 684 volte

VOTA
0/5
0 voti

affari, arresto, carabinieri, esplosione, ragusa, Cronaca
Il titolare di un'impresa di pompe funebri Sebastiano Roberto Distefano, 50 anni, e il suo collaboratore Sergio Orlandi, 47 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri di Ragusa. Al 47enne il provvedimento e' stato notificato in carcere perche' gia' detenuto.
I due sono accusati di avere tentato di eliminare un concorrente "scomodo" facendo saltare in aria la sua abitazione. L'episodio risale al 28 ottobre scorso, quando un'esplosione distrusse l'appartamento di Giovanni Spatuzza, titolare della ditta di pompe funebri concorrente.
Gli arresti sono scattati dopo lunghe indagini, condotte anche grazie a intercettazioni telefoniche e ambientali, appostamenti e pedinamenti.
Secondo gli inquirenti Orlandi sfruttava "le sue conoscenze nell'ambiente della criminalita' organizzata di Gela, Catania e Piazza Armerina".