Live Sicilia

Minacce all'esponente del Pdl

Vizzini: "Non ho paura
provo solo sconforto"


Articolo letto 390 volte

VOTA
0/5
0 voti

lettera, mafia, minacce, pd, senatore, vizzini, Cronaca
"A questo punto inizio a sconfortarmi. Non ho paura, ma si deve mettere mano al meccanismo che c'e' dietro questa lettera. I miei familiari mi chiedono fino a quando dovranno continuare a vivere cosi'". Lo dice all'ITALPRESS il senatore del Pdl, Carlo Vizzini, che ieri ha ricevuto nella sua abitazione di Palermo, una lettera di minacce.
"Non e' la prima volta - spiega Vizzini - che ricevo una lettera di questo tipo. Questa missiva pero' e' piu' dettagliata, ci sono riferimenti precisi alla mia attivita'. Chi l'ha scritta dimostra di sapere molte cose e di unire a espressioni volgari frasi in perfetto italiano, che denotano la conoscenza degli atti che ho portato avanti contro la criminalita'. Stamattina sono stato alla Digos e ho presentato una denuncia molto articolata".
Nella lettera, come racconta lo stesso Vizzini, si legge: "Smettila di scassare con le tue denunce del c... Noi dobbiamo costruire il futuro per Palermo, non possiamo stare attenti ai tuoi sproloqui. Smettila di disturbarci e di attirare gli occhi di quei pezzi di m... di magistrati e poliziotti su di noi, altrimenti te la facciamo pagare con il sangue". E ancora "devi stare zitto, non giochi questa partita".
"E' una lettera apparentemente normale - aggiunge Vizzini - una busta bianca con un mittente finto".
"Il punto - conclude l'esponente del Pdl - e' capire se c'e' la volonta di una svolta. Se si riesce anche a scardinare cio' che si nasconde dietro il finto perbenismo di una parte di questa citta'".