Live Sicilia

Il papello tra Stato e mafia

Salvatore Borsellino rivela:
"Mio fratello sapeva della trattativa"


Articolo letto 4.558 volte

VOTA
0/5
0 voti

paolo borsellino, papello, salvatore borsellino, trattativa, Cronaca
<br /> Il giudice Paolo Borsellino

Il giudice Paolo Borsellino



"Mio fratello era stato sicuramente informato dagli organi istituzionali della trattativa in corso tra mafia e Stato, perchè erano in mano sua le indagini sull'assassinio di Falcone e sulla mafia in Sicilia. Non poteva non esserne informato''. Così Salvatore Borsellino, fratello del magistrato Paolo Borsellino, ucciso il 19 luglio 1992 in via D'Amelio commenta le nuove rivelazioni sul patto tra Stato e mafia fatte da Massimo Ciancimino. Borsellino è intervenuto a ''24 Mattino" su Radio 24.  ''Sostengo dal 1997 - ha aggiunto Borsellino - che il motivo dell'accelerazione della eliminazione di Paolo sia stato il fatto che lui si era messo di traverso rispetto a questa trattativa nel momento in cui ne fu informato, e questo avvenne al ministero dell'Interno il primo luglio 1992".