Live Sicilia

Verso il 19 luglio. Parla lo 007 italiano

Genchi:"Folle pensare che ci sia
solo Cosa nostra dietro la strage"


Articolo letto 343 volte

VOTA
0/5
0 voti

borsellino, cosa nostra, palermo, via d'amelio, Cronaca
"E' folle pensare che dietro le stragi del 92 e del 93 ci sia stata solo Cosa Nostra. Folle e puerile". Lo ha detto il consulente informatico Gioacchino Genchi nel corso di un'intervista rilasciata a Klaus Davi, conduttore del programma KlausCondicio.
"I magistrati di Caltanissetta gia' in passato - ha aggiunto - hanno compiuto diversi approfondimento sull'ipotesi di mandanti occulti della strage di via D'Amelio. Un dato che era ovvio nel 1992 e che diventa ancora piu' certo oggi, e' che cercare una sola identita' nella matrice di Cosa nostra dietro le stragi del 92 e' pura follia". Genchi nel corso dell'intervista a KlausCondicio precisa il suo pensiero: "Utilizzando la mafia e utilizzando le azioni della mafia si sono rinforzate coalizioni politiche, candidati eccetera. Quando poi la mafia e' risultata scomoda la si e' mandata al macero facendole fare delle cose inconsulte come le stragi del 92 e 93 per cambiare regime. Come nel gattopardo se vogliamo che tutto resti come e' ogni cosa deve cambiare...".