Live Sicilia

Comune

Cammarata: "L'aumento dell'Irpef
servirà a riattivare i servizi"


Articolo letto 488 volte

VOTA
0/5
0 voti

aumento, cammarata, comune, irpef, palermo, Politica
"Chiedo un piccolo sacrificio ai cittadini per riattivare i servizi essenziali. Le priorita' sono Amia e Gesip. Poi manutenzioni di scuole e impianti sportivi, attivita' sociali". Lo afferma il sindaco del capoluogo siciliano Diego Cammarata, che in un'intervista al quotidiano "La Repubblica - Palermo" parla della proposta di raddoppiare l'addizionale Irpef.
"Un anno fa potevamo ancora andare avanti senza l'aumento, pur stringendo i denti - spiega -. Ma adesso quello che chiedo e' un sacrificio necessario. I trasferimenti regionali e statali si sono sempre piu' assottigliati, e siamo stati costretti a operare tagli che hanno impoverito i servizi. Contemporaneamente abbiamo fatto i conti con la stagione delle stabilizzazioni. Due elementi che non ci hanno permesso di finanziare spese quasi obbligatorie".
"Conti alla mano - sottolinea il sindaco -, per le fasce di reddito che vanno dai 15 ai 20 mila euro, l'aumento mensile sara' di 4,86 euro. Per i redditi tra 26 e 33 mila euro di 6,71 euro.
Per quelli da 33 a 44 mila, di 8,84 euro, mentre per quelli dai 40 ai 50 mila di 11,22 euro al mese. Le fasce deboli saranno tutelate. La comunita' si deve interrogare con responsabilita' su quali siano le necessita'. Per questo ritengo che sia un piccolo sacrificio, dimensionato, equo".