Live Sicilia

A villa Filippina, Palermo

I Love Sicilia Cafè
Il nuovo incubatore culturale


Articolo letto 1.212 volte

VOTA
0/5
0 voti

blus, bossa nova, concerti, estate 2009, flamenco, i love sicilia cafè, jazz, leopizzi, Libri, palermo, sasà salvaggio, villa filippina, Zapping
Ha riaperto le porte dopo decenni di abbandono, consentendo ai cittadini di riappropriarsi di un gioiello architettonico unico e impareggiabile per bellezza e ubicazione. Un susseguirsi di eventi con unico denominatore la cultura e la legalità, la pausa invernale - scandita da incontri tra studenti e autorità istituzionali - per ricaricare le pile e la storica villa torna per un'estate da non dimenticare.

Da una collaborazione con gli editori di "I love Sicilia", noto mensile di stili, tendenze e consumi, nasce "I love Sicilia Cafè". La struttura, sita nella centralissima piazza S. Francesco di Paola, si propone come nuovo incubatore culturale della calda stagione palermitana. Una partnership che mira a produrre un progetto di qualità. Con i privati che puntano e investono sulle migliori realtà presenti nel panorama musicale, artistico e culturale. Il tutto senza alcun costo per il pubblico che vorrà essere ospite della programmazione estiva di "I love Sicilia Cafè".

Momenti culturali e musicali che si alterneranno con quelli dedicati al buon bere. Il tutto nell'elegante area allestita all'interno del parco di Villa Filippina. A far da cornice, lungo l'ampio porticato, i suggestivi affreschi sulla vita di Cristo, recentemente restaurati dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali e Ambientali.

Il cartellone del mese di luglio (si comincia martedì 7) è un concentrato di stili diversi, nell'intenzione di accontentare un po' tutti i gusti. I cancelli di Villa Filippina si apriranno tutte le sere a partire dalle 19,30.
Il programma del caffé letterario ha già segnate in rosso alcune date da non perdere: sette conversazioni con altrettanti autori siciliani che hanno scelto "I love Sicilia Café" per presentare le loro ultime fatiche letterarie insieme ad autorevoli giornalisti e scrittori. Tra questi il corrispondente del Tg5 Gaetano Savatteri, la giornalista enogastronomica Alma Torretta, Salvo Toscano - giornalista e coordinatore dei mensili "S" ed "I love Sicilia", i giornalisti-scrittori Ugo Barbàra e Giuseppina Torregrossa.

Gli appuntamenti musicali vedranno protagonisti nell'area "Jazz Club" alcuni tra i più grandi esponenti locali di questo stile musicale senza confini quali Francesco Buzzurro, Anita Vitale e Rita Collura, Sergio Munafò, Gaetano Riccobono, B-Soul e Bad Songs. Ma ci sarà spazio anche per altri generi quali la musica capoverdiana del Jerusa Barros Duo, il flamenco proposto dal Massimo De Maria Group, il tango del Maurizio Maiorana Trio, la bossa nova di Alessandro Panicola, la musica brasiliana di Vincenzo Palermo, il blues degli Stonebreakers, il recital "Sikl & Tyme" di e con Fabrizio Cammarata, la lounge music del dj e speaker radiofonico Mario Caminita, il tributo dedicato agli intramontabili Beatles dagli Apple Scruffs e la naif music degli Om.

Ci sarà spazio anche per un "Festino" alternativo e un po' dissacrante firmato Sasà Selvaggio (il 14 luglio) e per il tributo a Giuseppe Leopizzi, straordinario chitarrista ed interprete di musica folk celtica scomparso prematuramente due anni fa (serata-evento il 31 luglio).

L'ingresso ogni sera è libero.
Ulteriori informazioni sugli appuntamenti in programma telefonando allo 091.6116565.




articoli correlati