Live Sicilia

CALTANISSETTA

Il Comune parte civile nei processi di mafia


Articolo letto 375 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Il Comune di Caltanissetta si costituira' parte civile in tutti i processi di mafia, racket e usura e ha affidato l'incarico di rappresentalo all'avvocato Raffele Palermo, noto penalista nisseno. Il primo processo e' fissato per il prossimo 26 settembre con l'udienza prteliminare "Incipit-exicipit". "La decisione dell'amministrazione comunale di costituirsi parte civile - spiega una nota - non arriva sull'onda lunga provocata dalle polemiche delle precedente udienza del processo in questione, ma da una decisione assunta dal sindaco giorni prima".
All'indomani del processo "incipit" il questore Guido Marino aveva espresso profonda delusione per l'assenza delle istituzioni in un procedimento giudiziario scaturito da un'indagine della squadra mobile contro la famiglia nissena di Cosa Nostra, scoprendo una serie di estorsioni ai danni di commercianti e imprenditori nisseni.  "Nell'udienza preliminare dell'1 luglio - prosegue la nota - il Comune non si e' potuto costituire parte civile perche' il sindaco si era appena insediato, mentre la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti degli imputati era stata depositata dal pm quando ancora non si conosceva l'esito delle votazioni".