Live Sicilia

PALERMO. La docente: "Poco chiare le motivazioni"

Scompare la cultura ebraica
L'Università: "Pronti a riattivare il corso"


Articolo letto 608 volte

VOTA
0/5
0 voti

lingua e cultura ebraica, luciana pepi, Cronaca
Dal prossimo anno accademico, tra i tanti cambiamenti, gli studenti  della nuova laurea magistrale in Lingue e letterature moderne dell'Occidente e dell'Oriente di Lettere e Filosofia non troveranno nel loro piano di studi la materia “lingua e cultura ebraica”, prevista invece nella ormai antica laurea specialistica in Lingue e letterature euro-americane.
Ma, al contrario di ciò che si potrebbe pensare, non si tratta di una materia le cui lezioni sono poco frequentate e che grava sul bilancio della Facoltà, visto che la docente, Luciana Pepi, ricercatrice confermata in Storia della Filosofia Medioevale, insegna a titolo gratuito. In più, aggiunge la professoressa Pepi, “negli ultimi quattro anni, da quando esiste questa materia, il numero degli studenti di lingua è cultura ebraica è passato da otto a quarantasei, una cifra non indifferente considerando che si tratta di una materia di laurea specialistica e che dimostra la risposta positiva degli studenti, affascinati da una cultura così vicina alla nostra. La polemica nasce dalla mancanza di una chiara motivazione della cancellazione della materia, decisione che tra l’altro non mi è stata comunicata da nessuno”.
Nell’ offerta formativa 2009-2010 l’insegnamento si manterrà soltanto nel corso di Antropologia culturale e etnologia.

"Pronti a riattivare il corso". Questa la replica che giunge dal presidente dicorso di Laurea, Enrica Cancelliere che ha precisato la situazione: "Il Consiglio di Corso di Laurea Magistrale in Lingue e Letterature Moderne dell’Occidente e dell’Oriente  - ha spiegato in una nota - nell’organizzare il Manifesto degli Studi secondo il nuovo Decreto Ministeriale 270/2004 con rammarico ha dovuto rinunciare all’inserimento di Ebraico nell’offerta formativa prevista dai due curricula in cui si struttura il suddetto Corso di Laura. Infatti la professoressa Pepi, ricercatrice del settore disciplinare in cui è compreso Ebraico ha già dichiarato le due afferenze, secondo quanto previsto dal Decreto Ministeriale 270/2004, per il Corso di Laurea Triennale in Filosofia e per il Corso di Laurea Magistrale in Antropologia Culturale e Etnologia. Per l’ Anno Accademico 2010/11 - ha aggiunto - qualora la professoressa Pepi dichiarasse la sua disponibilità ad afferire al Corso di Laurea in Lingue e Letterature Moderne dell’Occidente e dell’Oriente, nulla osta che l’Ebraico possa essere inserito tra le materie di insegnamento".