Live Sicilia

Miccichè scrive a Berlusconi

"Sei il conte Ugolino"


Articolo letto 571 volte

VOTA
0/5
0 voti

Il giallo adesso ruota intorno a una lettera. Una misteriosa missiva che sarebbe stata inviata la settimana scorsa, prima del tentativo di ricucitura di Silvio Berlusconi. Si tratta - secondo i soliti bene informati - di una lettera scritta dal sottosegretario Gianfranco Micciché al presidente del Consiglio che si conclude con l'invito a considerarla come l'annuncio delle sue dimissioni. In alcuni passaggi, Miccichè affermerebbe tra l'altro rivolgendosi a Berlusconi:  "Non vorrei che fossi diventato come il conte Ugolino che mangiava i suoi figli...", sottolineando la sua amarezza per i tanti dirigenti in Sicilia  "che insieme abbiamo aiutato a crescere" e che  "ora si ribellano contro di me'". In ambienti pidiellini, si sottolinea che quella lettera sarebbe superata dalle successive dichiarazioni di Berlusconi e dagli impegni presi dal presidente del Consiglio per il Sud.