Live Sicilia

IL PARCHEGGIO. SEI arresti per un'altra opera

Dopo la festa le manette
Nei guai la ditta dell'appalto


Articolo letto 449 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Sei persone sono state arrestate per corruzione dagli agenti della Mobile di Palermo. Si tratta di due funzionari del Genio Civile di Caltanissetta, del presidente e dell'amministratore delegato e di due dipendenti della ditta Safab. Secondo l'accusa, i funzionari avrebbero intascato parte di una tangente di 110mila euro in cambio di un parere favorevole per una valutazione superiore dei lavori di costruzione della rete irrigua della diga Disueri, vicino Gela. Particolare curioso. La Safab è la stessa ditta che ha realizzato il parcheggio sotterraneo davanti al tribunale di Palermo, inaugurato questa mattina in pompa magna. L'attività nasce da un'inchiesta relativa proprio alla costruzione del parcheggio. La Safab, in violazione del divieto del Comune, che ha commissionato l'opera, avrebbe affidato parte dei lavori in subappalto. La Procura di Palermo ha allora delegato alla polizia un'indagine su eventuali infiltrazioni mafiose. L'inchiesta al momento esclude collusioni con la criminalità organizzata. Gli inquirenti avrebbero però accertato l'episodio di corruzione. L'indagine e' stata coordinata dai pm Nino Di Matteo e Carlo Marzella e dal procuratore aggiunto Leonardo Agueci.