Live Sicilia

Dipendente del BdS beffa tutti e sparisce con 450 mila euro

Prendi i soldi e scappa


Articolo letto 589 volte

VOTA
0/5
0 voti

banco di sicilia, dipendente, palermo, rapina, Cronaca
Un piano perfetto. E' così che l'anonimo cassiere di una filiale del Banco di Sicilia l'ha fatta alla sua banca. Venerdì scorso è sparito con 450 mila euro della cassaforte dell'istituto bancario e di lui non si hanno più tracce. La notizia è stata resa nota solo ieri, ma la sorpresa la banca l'ha trovata lunedì scorso.

La persona in questione era infatti l'unico cassiere in servizio in questo periodo di ferie. Alle 9 del mattino, clienti spazientiti e colleghi straniti hanno chiamato a casa dell'uomo e hanno scoperto che la moglie non aveva più sue notizie da venerdì. Hanno pensato a un malattia, a una crisi di coppia, ma la sorpresa vera l'hanno avuta all'apertura del caveau. L'uomo, infatti, ex cassiere della Banca di Roma passato al BdS dopo l'acquisizione di Unicredit, era l'unico ad avere le chiavi della filiale di corso Calatafimi, a Palermo. Nell'arco della scorsa settimana aveva prenotato per due volte il portavolari per ingrassare le casse della banca. Stranamente infatti in cassa risultavano 457 mila euro. Una cifra insolita da tenere in una banca durante tutto il week-end. Aperto il caveau ecco la sorpresa: in cassa c'erano solo sette mila euro. La banca ha dovuto, intanto, provvedere a rimpiazzarlo e ora si trova a fronteggiare quest'ammanco che non può essere coperto dall'assicurazione. La polizza infatti prevede la fattispecie della rapina, ma non quella del "prelievo" del dipendente...