Live Sicilia

COME AFFRONTARE L'INFLUENZA SUINA

Paura del porcello killer?
Ecco i consigli della Regione


Articolo letto 377 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Ecco come affrontare la nuova influenza, la cosiddetta suina. E' stato definito dall'assessorato alla Sanità della Regione siciliana il piano regionale per le pandemie che detta le linee guida per affrontare in modo efficace il prevedibile incremento dei casi di ''nuova influenza'': le principali direttive, incluse alcune norme igieniche e di cautela per l'isolamento domiciliare, sono disponibili sul sito istituzionale www.regione.sicilia/sanita.it. ''E' opportuno - spiega l'assessore Russo - dare utili e semplici indicazioni agli operatori sanitari e anche ai cittadini, che devono rivolgersi al proprio medico curante in caso di necessità. I dati disponibili a livello internazionale confermano che questa epidemia influenzale, il cui picco è previsto per fine anno, è finora di gravità moderata, con caratteristiche simili a quelle dell'influenza stagionale. La maggior parte delle persone contagiate - continua - sono infatti guarite senza ricorrere alla terapia farmacologica o al ricovero ospedaliero. D'intesa con il ministero della Salute, abbiamo semplificato al massimo le procedure e sono state date opportune direttive ai servizi territoriali''. Secondo le indicazioni del ministero della Salute, il tampone faringeo sarà effettuato solo su un campione dei casi segnalati dalle Ausl o nei casi più gravi. La segnalazione dei casi sospetti dovrà essere effettuata dal medico curante ai dipartimenti di prevenzione della Ausl territorialmente competente i quali, settimanalmente, invieranno il riepilogo alla Regione. Diventa fondamentale, quindi, il ruolo dei medici di base, ai quali tutti gli utenti devono rivolgersi per le cure necessarie.