Live Sicilia

Eventi

"Li Muliskine", la mostra
di Gianni Li Muli a villa Filippina


Articolo letto 700 volte

VOTA
0/5
0 voti

gianni li muli, gomez morticia, i love sicilia cafè, Li Muliskine, retrospettiva, villa filippina, zerotre, Cultura e Spettacolo
Palermo rende omaggio a Gianni Li Muli, il grande maestro della comunicazione pubblicitaria e caricaturista di fama internazionale, scomparso recentemente. Sarà inaugurata domani, sabato 1 agosto, a Villa Filippina a partire dalle 19.30 la mostra "Li Muliskine", organizzata dalla Zerotre in collaborazione con Gomez & Mortisia Adv.

La retrospettiva, la prima organizzata dopo la scomparsa del maestro della Vucciria, raccoglie le famose "satirografie" in stampa originale dedicate a personaggi come Marlon Brando e Sophia Loren, i loghi pubblicitari realizzati nell'arco di un quarantennio, ma anche una serie di schizzi inediti e incompiuti che rappresentano lo studio e il percorso creativo di Li Muli. Una rassegna che viene celebrata anche da un originale catalogo, concepito come un taccuino cult per appunti, idee e progetti. Si chiama "Li Muliskine", un nome che richiama il più celebre dei taccuini, come un omaggio a un genio della Sicilia da non dimenticare.

Gianni Li Muli (1931-2008) ha avuto il merito di elevare ad arte la caricatura. I suoi ritratti sono caratterizzati da un tratto, graffiante e bonariamente canzonatorio, rivela una carica inventiva e una potenza evocativa capaci di scavare nella psicologia umana e nel senso più profondo delle intricate vicende della cronaca e della storia. Le sue opere sono presenti in prestigiosi musei di tutto il mondo e in autorevoli collezioni pubbliche e private. La mostra "Li Muliskine" resterà allestita sino al 30 settembre.

L’inaugurazione sarà seguita da un aperitivo accompagnato dall’ascolto delle hit musicali del momento. A partire dalle 22.00 è in programma l’esibizione del duo composto da Manlio Noto e Chiara Cordaro. Il loro repertorio spazia dalla musica pop più attuale, tutta al femminile, alle canzoni degli anni ‘80. La voce limpida, morbida e sensuale di Chiara Cordaro si sposa perfettamente con le sonorità ritmiche della chitarra acustica di Manlio Noto.

L’ingresso è libero. Informazioni telefonando allo 091.6116565