Live Sicilia

LA CITTA' SEPOLTA DAI RIFIUTI

Benvenuti a Palermo,
culla della munnizza


Articolo letto 405 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Palermo è ancora sporca, anche se i riflettori dell'emergenza nazionale si sono spenti. Continua l'emergenza rifiuti e - di conseguenza - proseguono anche i roghi di cassonetti e cumuli di spazzatura. Altri tre cassonetti dell'Amia sono stati incendiati nella notte, in città, in via Brunelleschi all'angolo con via Scaglione. È intervenuta la polizia e i vigili del fuoco hanno spento le fiamme che hanno danneggiato due cassonetti in metallo per rifiuti solidi e una campana di plastica per la raccolta differenziata.
I rifuti attorno ai cassonetti stracolmi si continuano ad ammassare nelle vie periferiche - la Palermo di cui nessuno si occupa - della città dove la raccolta prosegue a rilento, o non c'è affatto. In alcune traverse di viale Strasburgo la spazzatura non viene raccolta da quasi una settimana. Cumuli di sacchetti pieni di immondizia anche a Borgo Nuovo, Cruillas e Uditore, oltre che nelle vie del centro storico di Palermo. E l'emergenza continua a Palermo. Anzi, a "munnizzopoli". Potrebbe venirne fuori una bella brochure per turisti.