Live Sicilia

Paolo De Stefano era latitante dal 2005

'Ndrangheta, preso boss
Era in vacanza a Taormina


Articolo letto 548 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Paolo Rosario De Stefano, presunto boss della 'ndrangheta, era ricercato da oltre quattro anni, inserito nell'elenco dei 30 latitanti più pericolosi d'Italia, ma nonostante questo si godeva il sole e il mare ferragostiani di Taormina. Una vacanza terminata all'alba di oggi, quando l'uomo è stato bloccato dagli uomini della Squadra mobile di Reggio Calabria in trasferta nella cittadina turistica in provincia di Messina.

Condannato in appello a otto anni di reclusione per associazione a delinquere di tipo mafioso, il 33enne Paolo De Stefano era l'ultimo esponente della storica cosca omonima che ha insanguinato la Calabria nel corso degli anni 80 nell'acerrima guerra con il gruppo del clan Imerti.

Insieme a De Stefano, che non era armato e non ha opposto resistenza all'arresto, si trovavano la moglie e le tre figlie. I cinque stavano trascorrendo gli ultimi giorni di vacanza in una casa presa in affitto.