Live Sicilia

Sanità siciliana

Greco (Cittadinanzattiva): "Le nomine?
Finalmente si volta pagina"


Articolo letto 543 volte

VOTA
0/5
0 voti

cittadinanzattiva, greco, manager, nomina, sanità siciliana
“La nomina dei nuovi manager della sanità siciliana rappresenta una tappa importante sulla via della riorganizzazione e del rilancio dell'intero sistema sanitario regionale”, ha dichiarato il segretario di Cittadinanzattiva Sicilia Giuseppe Greco all’indomani della designazione dei nuovi manager della sanità regionale, aggiungendo che “Cittadinanzattiva Sicilia coglie nel metodo e nelle indicazioni una poderosa inversione di marcia rispetto al passato. Sosteniamo in questo l'opera decisa e preziosa dell'Assessore Massimo Russo, ma in generale di tanta parte del mondo politico siciliano che ha finalmente deciso di voltare pagina. Auguriamo un buon lavoro a tutti i diciassette manager, che incontreremo presto nelle loro rispettive sedi. Cittadinanzattiva con le sue reti del Tribunale per i diritti del malato e del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati cronici ritiene inoltre che adesso siano mature le condizioni per un nuovo rapporto istituzionale – ha auspicato Greco – basato sul comune riconoscimento della necessità di dare corso operativo alla riqualificazione del Servizio sanitario nazionale, a partire dall'applicazione del principio sancito dalle recenti disposizioni legislative di potenziamento dei servizi territoriali, della prevenzione, della implementazione del sistema di intervento sanitario con l'ausilio delle moderne tecniche e di nuove metodologie per rispondere ai reali bisogni di salute dei cittadini”.
“Occorrerà mettere mano ad un impegno di lavoro che coinvolga tutti gli attori ed i portatori di interesse in sanità – ha continuato il segretario regionale del movimento – interessi all'efficacia e all'efficienza dei servizi, all'accesso e all'erogazione delle cure, all'accompagnamento costante del malato lungo il percorso di fruizione dei servizi, all'informazione, alla partecipazione civica, al bilanciamento territoriale dei servizi. In questo riteniamo che vadano riviste alcune specifiche situazioni in ordine alla soppressione o al ridimensionamento di alcune realtà sanitarie che attualmente rappresentano l'unico avamposto di intervento per la salute”.
“Intanto le nostre congratulazioni per il proficuo lavoro svolto – ha concluso Greco – oltre che all'Assessore Russo e al suo staff tecnico, vanno al Governatore della Regione Sicilia Raffaele Lombardo, alla Giunta regionale, all'Assemblea Regionale Siciliana (maggioranze e opposizioni), a tutto il complesso mondo della sanità che ha partecipato al lungo, ma mai stancante, dibattito che ha preceduto queste nomine, alla stampa e ai media in generale”.