Live Sicilia

Agrigento. I pm indagano sulla presenza di scafisti

Tragedia nel Canale di Sicilia
La Procura apre un'inchiesta


Articolo letto 468 volte

VOTA
0/5
0 voti

affondati, clandestini, immigrati, inchiesta, procura agrigento, strage, Cronaca
La Procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta per accertare l'eventuale presenza di scafisti sull'imbarcazione a bordo della quale viaggiavano i 73 migranti che sarebbero morti durante la traversata nel Canale di Sicilia. Uno dei superstiti, sbarcato ieri a Lampedusa in condizioni disperate, è stato interrogato dalla polizia. Il testimone avrebbe confermato la presenza a bordo del barcone di scafisti. Nelle prossime ore verranno interrogati gli altri quattro sopravvissuti. L'inchiesta, a carico di ignoti, è coordinata dal procuratore Renato di Natale e dal pm Santo Fornasier. Il reato ipotizzato, al momento, e' favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Secondo i primi racconti delle 5 persone di origine eritrea giunte a Lampedusa,  sarebbero 75 gli extracomunitari morti durante l'ennesima, disperata, traversata dall'Africa a Lampedusa.  Il nuovo viaggio della morte sarebbe cominciato 23 giorni fa. Una volta sbarcati a Lampedusa la donna e un uomo sono stati visitati per un malore.