Live Sicilia

Comune

Venerdì la nuova giunta comunale
sarà una squadra più "snella"


Articolo letto 309 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Politica
Ciò che è certo è che sarà una giunta "snella". Scenderanno infatti a dieci i nomi che comporranno la nuova squadra di governo che Cammarata nominerà, con ogni probabilità, venerdì prossimo. Sei posti in meno, dunque, con l'estromissione dell'Mpa, dei fedeli di Miccichè, e porte aperte solo agli amici del Pdl e dell'Udc.
Sembra destinato a chiudersi il lungo ciclo di Pippo Enea, in squadra da otto anni, invitato dal senatore Cuffaro a prendere il posto di Mario Parlavecchio al timone della Gesip. Sempre lungo l'asse Cammarata-Cuffaro, poi, sono in corso le trattative riguardanti le future sistemazioni di Roberto Clemente, Giovanni Di Trapani e Felice Bruscia. Ma non è tutto. L'ex governatore, infatti, suggerirà al primo cittadino un tecnico tra i suoi ex dirigenti "emarginati" dopo il cambio al vertice della Regione. Per il Pdl, invece, tra i sei nomi spicca quello di Maurizio Carta, docente di urbanistica, sponsorizzato proprio da Cammarata. E' ancora un punto interrogativo, invece, il nome di chi andrà alla Cultura, dopo il veto posto dalla Rai alla nomina del critico Philippe D'Averio.
Le conferme riguardano i nomi di Sebastiano Bavetta e Alessandro Anello. In area An, poi, potrebbe accadere l'avvicendamento di Giampiero Cannella al posto di Raoul Russo.
A rivestire un ruolo di primo piano in giunta sarà certamente Francesco Scoma. Per lui è pronta la poltrona di vicesindaco, oltre che quella di assessore all'Ambiente, Turismo, Polizia municipale e Rapporti con l'Europa. L'ultimo nome, infine,verrà fuori dalla scelta tra Alesandro Anello (uomo di Francesco Cascio), e Stefano Santoro.