Live Sicilia

CATANIA

Deruba medico che lo sta visitando. Condannato un quarantenne


Articolo letto 542 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Era stato portato di corsa all'ospedale, ma una volta qui aveva cercato di derubare la dottoressa che lo stava visitando. Per questo un quarantenne di Catania, Mario T., ha ricevuto dalla Cassazione la conferma della condanna a un anno e dieci giorni di reclusione, oltre alla multa di 120 euro, inflittagli dalla Corte di Appello di Catania nel 2005.

L'uomo ha chiesto ai giudici la riduzione della pena sostenendo che non doveva essergli attribuita l'aggravante della destrezza. Ma la Cassazione - sentenza 32326 - gli ha risposto che un furto commesso ai danni di un medico che sta eseguendo una visita, per di più proprio sul ladro, dimostra che l'imputato ha tratto vantaggio da una "particolare situazione di tempo e di luogo" ed è senz'altro eseguito con perizia. La Cassazione ha inoltre detto 'nò allo sconto di pena in quanto il furto di un cellulare di quel tipo "non costituisce un danno di lieve entità".