Live Sicilia

In fumo decine di ettari di vegetazione

La Sicilia brucia: incendi
in provincia di Palermo e Messina


Articolo letto 578 volte

VOTA
0/5
0 voti

fiamme, incendi, roghi, Cronaca
La Sicilia ha ripreso a bruciare. Tra ieri e stamattina, decine di roghi hanno incenditato soprattutto le province di Palermo e Messina. L'ultimo, solo in ordine di tempo, è quello che si è sviluppato stamattina ad Acquedolci (Messina) nella zona montana di Pizzo Castellano in un'area ricoperta di fitta vegetazione. Per circoscrivere e domare le fiamme e' intervenuto un elicottero del Corpo forestale regionale.
Ieri, invece, le fiamme hanno distrutto, in provincia di Palermo, decine di ettari di macchia mediterranea e hanno messo in pericolo alcune abitazioni. Sugli incendi stanno indagando i carabinieri. I danni maggiori nella frazione di San Martino delle Scale (comune di Monreale) dove il fuoco ha distrutto circa quattro ettari di  vegetazione. Sltri tre ettari sono andati in fumo su un terreno demaniale nella frazione di Pioppo (Monreale), due su terreni privati in contrada Ceraulo, cinque ettari in via Fontana del Lupo. Roghi anche in via Biagio Giordano su circa 200 mq di canneto, a Piana degli Albanesi nelle contrade Lasi, Santangelo, Casalotto e Cardona per complessivi 20 ettari di macchia mediterranea, vigneti e uliveti, su terreni demaniali e privati. Le fiamme, sono state domate dopo circa dieci ore da carabinieri, vigili del fuoco, corpo forestale, Protezione civile, con l'ausilio di un canadair e tre elicotteri. A San Martino delle Scale e a Piana degli Albanesi, le fiamme hanno lambito alcune abitazioni private, che cono state evacuate; nessun danno a persone e a strutture. Incendi si sono sviluppati anche a Cinisi, in contrada Furi, a Terrasini in contrada Femmina Morta, a Cefalù, nelle contrade Gallizza e Pisciotto.