Live Sicilia

Politica

Cammarata replica a Miccichè:
"Indignato per la sua irresponsabilità"


Articolo letto 584 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Politica
E' dura la replica del sindaco di Palermo, Diego Cammarata, alle parole espresse ieri da Gianfranco Miccichè riguardo l'unità del Pdl e l'eventuale costituzione di gruppi autonomi. "Sono sorpreso e indignato - ha detto il sindaco - per la irresponsabilità di chi non comprende che oggi l'unità del PdL è un valore che non dovrebbe essere messo in discussione". Secondo Cammarata l'obiettivo di questo clima è uno solo: attaccare Silvio Berlusconi. "La nascita di gruppi di un 'Pdl Sicilia' - dice Cammarata - è un attacco al premier in un momento in cui dovremmo invece essere tutti protesi a fare argine di fronte ai tentativi di destabilizzazione della sua leadership. È bene - afferma - che sia chiaro che chi si prepara al dopo Berlusconi dovrà ancora attendere molto tempo. Se ne faccia una ragione.

Cammarata dice di "non essere interessato al Partito del Sud nè tantomeno a formazioni che sono travestite da PdL, ma in realtà in Sicilia ne minano la solidità e ne indeboliscono la primazia a vantaggio di un piccolo partito autonomista. Una cosa è l'alleanza, una cosa è la sudditanza. Non potrò - continua - consentire la nascita ambigua di gruppi che contengono la denominazione PdL ma che invece si muovono su logiche separatiste. Se questo avverrà, poichè la mia fedeltà e la mia lealtà al presidente Berlusconi e al PdL sono fuori discussione - dice - mi autosospenderò dal Partito fino a quando non verrà chiarito in maniera inequivoca che esiste un solo PdL che detta la linea politica regionale e nazionale, che è quello nel quale io mi riconosco, e che questo PdL non consente l'apertura di succursali autonome e autogestite".